INTRECCIO NELL’ARTE 3
Corso di cesteria e conferenza
“Cesto zarzo e paniere celtico”
12 e 13 dicembre 2020
Cingoli (MC)

Due giornate dedicate alla realizzazione di due oggetti, il paniere celtico e il cesto zarzo, con una scrittrice e un artigiano che ci porteranno a scoprire un antico mestiere: l’arte dell’intreccio. Gabriela Häbich, scrittrice e divulgatrice scientifica, con la conferenza “L’intreccio nell’arte europea. Materiali, usi e forme” illustrerà come la scultura, la pittura e l’arte musiva raccontano diversi aspetti dell’intreccio: i materiali utilizzati, la loro coltivazione, gli oggetti prodotti e i diversi usi che di essi sono stati fatti. Seguendo un filo cronologico, la conferenza presenta e analizza svariate opere che rappresentano oggetti intrecciati (recinzioni, stuoie, cesti, nasse, cornucopie, mobili) e il loro contesto sociale di produzione e impiego.
Dal mondo dell’arte passeremo alla parte artigianale. Le mani esperte della Cesteria Solimano ci insegneranno a prendere del tempo per costruire un cesto in salice, un oggetto che richiede cura e dedizione, dalla preparazione alla lavorazione.
Il workshop di cesteria in salice sarà così suddiviso: Introduzione teorica con descrizione dei principali materiali da intreccio più usati, modalità di utilizzo e preparazione e descrizione dei processi legati al salice, dalla coltura al raccolto, dalla selezione alla preparazione per l’utilizzo. La parte pratica vedrà la costruzione di due oggetti: il paniere celtico e il cesto zarzo.
Il “Paniere Celtico”, un paniere decorativo chiamato “celtico” in quanto richiama i nodi celtici circolari. Usato spesso come portapane o portafrutta.
Il secondo, cesto zarzo, ha origini nelle Asturie e inizialmente veniva usato come un semplice vassoio per essiccare i formaggi ed era fatto con rami di nocciolo; nel tempo le diverse “contaminazioni artigianali e artistiche” hanno dato vita a forme più elaborate di questo semplice manufatto per farne vassoi più complessi. È un cesto di caratteristiche particolari, sia visive ‐ come la forma –, sia in termini di peso – è molto leggero ‐. Inoltre, non ha giunzioni nella sua lavorazione, ciò che lo rende “pulito”.
Evento preErbacce & dintorni Marchigiane
#erbacceedintorni
#erbacceedintornimarchigiane

CHI PUÒ PARTECIPARE
Il corso è rivolto a persone dai 18 anni in su e non sono richieste esperienze pregresse.
Numero di partecipanti: massimo di 10 persone così da permettere ad ognuno di apprendere le tecniche basilari più utilizzate nella cesteria durante le due giornate.
Il corso si attiverà al raggiungimento di 8 partecipanti.

DURATA
Il corso si svilupperà in due giorni consecutivi, così da permettere ad ogni partecipante di terminare il proprio lavoro.

PROGRAMMA
Sabato 12 dicembre: dalle 9,30 alle 18,00. Conferenza “Intreccio nell’arte” e realizzazione del paniere celtico.
Per riposare braccia e mente la giornata terminerà presso la Cantina Bacelli dove la Famiglia Bacelli ci aspetterà per illustrare la cantina e degustare le loro pietanze. Il costo dell’apericena è di 20€ da pagare il loco.
Domenica 13 dicembre: dalle 9,30 alle 18,00. Realizzazione del cesto zarzo.
Ogni partecipante porterà con sé i due oggetti realizzati nelle due giornate consecutive.
Il costo a persona del laboratorio è di 120€, comprende la conferenza, tutto il materiale occorrente per l’intreccio, rigeneranti pause e i due pranzi di sabato e domenica presso l’Agriturismo Casale Fabrizi.
Le iscrizioni al corso chiuderanno il 3 Dicembre 2020, tempo utile di preparazione del materiale, il salice naturale necessita di essere reidratato in acqua per un periodo variabile da 10-12 giorni.

TEMPO PER ISCRIVERSI:

34Giorni 13Ore 57Minuti 10Secondi

INDICAZIONI PER I PARTECIPANTI
E’ consigliato l’utilizzo di abbigliamento comodo e adeguato. Portare fogli, penna per prendere appunti e guanti. Le attività saranno svolte nel rispetto delle norme di sicurezza previste dal ministero della salute.
Mascherina obbligatoria

INFO e PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Agriturismo Casale Fabrizi: 329 2935172 / info@casalefabrizi.it